Hotel du Lac - Sirmione - Lago di Garda Hotel du Lac - Sirmione - Lago di Garda Hotel du Lac - Sirmione - Lago di Garda Hotel du Lac - Sirmione - Lago di Garda Hotel du Lac - Sirmione - Lago di Garda Hotel du Lac - Sirmione - Lago di Garda Hotel du Lac - Sirmione - Lago di Garda Hotel du Lac - Sirmione - Lago di Garda

Besuch Sirmione, Gardasse und Umgebung


La penisola di Sirmione, grazie alla sua particolare posizione geografica ed al suo clima mite, è da sempre una località molto ricercata e frequentata.
Già nel primo secolo a.C. penisola era luogo di soggiorno di famiglie aristocratiche, come dimostrano i resti del parco archeologico delle "Grotte di Catullo". Il poeta Catullo, appartenente alla famiglia veronese dei Valerii, canta infatti nel famoso carme XXXI la bellezza di Sirmione, "pupilla delle penisole e delle isole". Tra il IV e il V secolo d. C. Sirmione divenne un centro fortificato:la necessità di controllare militarmente la zona del basso lago diede infatti impulso alla costruzione di una cinta di mura. Nacque così il piccolo agglomerato urbano di cui si hanno notizie anche sotto il regno del re longobardo Desiderio, periodo in cui per la sua posizione geografica il borgo assunse una grande importanza, testimoniata da numerosi monumenti tra i quali, in particolare, la chiesa di san Pietro in Mavinas.
Divenuto dopo il Mille uno dei numerosi comuni dell'Italia settentrionale, ottenne dall'imperatore Federico II il diritto di pesca in tutto il lago. Contesa dalle potenze dell'epoca, nel 1197 cadde sotto il controllo di Verona, il cui signore, Mastino della Scala, fece costruire dopo il 1250 l'imponente castello che è tuttora il simbolo della Penisola. Successivamente fu per un lungo periodo sotto la dominazione veneziana, poi sotto quella austriaca fino al 1859.
Da secoli meta di viaggiatori anche illustri, ha acquistato nel secondo dopoguerra la fama internazionale di cui meritatamente gode tutt'oggi.

Cenni storici sulla penisola di Sirmione

Using our website you consent to the use of Cookies and third-party cookies. You can read our Cookies policy using this LINK (PDF file).OK